Bitcoin ATM CryptoLocalATM halving 2020

Bitcoin Halving 2020: la data più importante per il Bitcoin

In questa guida, impareremo cos’è l’halving e perché il dimezzamento di Bitcoin avviene e come influisce sul prezzo di Bitcoin.

Dopo ogni 210.000 blocchi, Bitcoin passa attraverso un processo chiamato “halving” tradotto in italiano significa “dimezzamento” e già basterebbe solo questo per racchiude l’80% del suo significato. Questo meccanismo è stato integrato nel protocollo dallo stesso Satoshi Nakamoto. Dopo che un protocollo passa attraverso l’halving, taglia la fornitura di nuovi Bitcoin a metà, dimezzando anche i premi di produzione del blocco del minatore.

Bitcoin Halving

Da parte nostra non possiamo che aiutare la rete e offrire i nostri servizi in modo facile, veloce e sicuro e per l’evento vogliamo dedicare uno sconto a tutti i nostri affezionati followers dove sarà possibile acquistare bitcoin in contanti su  su tutte le nostre postazioni marchiate CryptoLocalATM

Cos’è l’Halving di Bitcoin?

In parole povere, il protocollo Bitcoin taglia la ricompensa del blocco bitcoin a metà. Ogni volta che si verifica un halving di Bitcoin, i minatori iniziano a ricevere il 50% in meno di BTC per la verifica delle transazioni.

Bitcoin – Il limite dei 21 milioni

Come già sapete, Bitcoin ha un limite di 21 milioni. In altre parole, ci saranno solo 21 milioni di Bitcoin che esisteranno al mondo. Perché Bitcoin ha questa soglia? Il CTO di Ripple, David Schwartz, afferma che ci sono tre ragioni:

  • La valuta Fiat (euro, dollaro etc…) è estremamente inflazionistica in natura. La Federal Reserve controlla il dollaro statunitense. Ogni volta che vogliono regolare l’offerta, possono semplicemente iniettare più denaro nel sistema. Molte persone vedono questo come una pratica altamente immorale e manipolabile. Questo è il motivo per cui Nakamoto ha codificato un limite per assicurarsi che nessuno possa gonfiare in modo casuale l’offerta di Bitcoin come meglio crede.

  • Quando Bitcoin è stato progettato per la prima volta, non era chiaro se fosse stato adottato questo sistema. Ma fissando l’offerta, i potenziali investitori sono stati incentivati ad acquisire Bitcoin prima che essi si esauriscano.

  • Infine, era necessario un modo per distribuire la valuta. I minatori utilizzeranno inizialmente il loro potere computazionale per distribuire Bitcoin. Dopo che tutte le monete sono state estratte, le commissioni di transazione potrebbero prendere il sopravvento per proteggere la token-economia di Bitcoin.

Bitcoin – Mining e la deflazione

Avere un tetto di 21 milioni assicura che Bitcoin sia un bene deflazionistico, al contrario di quello inflazionistico. Al centro di Bitcoin si trova il concetto di mining. Siamo abbastanza sicuri che tu abbia sentito il termine e possa anche avere familiarità con ciò che significa nel contesto di Bitcoin.

Per coloro che non lo sanno, il mining è un processo con cui alcuni nodi, chiamati «minatori», utilizzano attrezzature hardware specializzate per risolvere enigmi crittograficamente difficili.

Quando si invia una transazione in Bitcoin, viene messa in coda in un posto chiamato «mempool». I minatori raccolgono queste transazioni dalla mempool e formano il loro blocco. Se il blocco soddisfa i requisiti minimi, verrà aggiunto alla blockchain Bitcoin. È necessario tenere presente che l’estrazione del mining è estremamente intensiva e sfrutta molte risorse computazionali, infatti, per estrarre Bitcoin costa molto in termini di elettricità e denaro. La ricompensa del blocco, infatti, incentiva economicamente i minatori a partecipare al processo di mining.

Se non c’è alcun meccanismo di arresto o limitazione dell’estrazione, allora i minatori potrebbero, teoricamente, estrarre tutti i Bitcoin nel mondo, inclinando completamente l’equazione complessiva della domanda e offerta.

Domanda e offerta

Prima di andare avanti, vi diamo una breve lezione in Economia 101. Uno dei principi più basilari della microeconomia sembra essere «domanda e offerta».

bitcoin-halving-cryptolocalatm.

L’equazione domanda/offerta afferma che, dato che tutto il resto è uguale, in un mercato competitivo, il prezzo di un determinato prodotto varierà fino a raggiungere l’equilibrio economico, in cui la quantità richiesta è uguale alla quantità fornita.

Quindi, questo porta a due situazioni:

  •  L’offerta è elevata e la domanda è bassa, il che porta ad una diminuzione del prezzo dell’attività/prodotto.

  •  L’offerta è bassa e la domanda è elevata, il che porta ad un aumento del prezzo dell’attività/prodotto.

Se ai minatori fosse permesso l’estrazione indiscriminatamente di Bitcoin, aumenterebbe esponenzialmente la sua offerta circolante, abbassando il suo prezzo e non avendo più alcun valore. Questo è il motivo per cui il meccanismo di dimezzamento Bitcoin è stato codificato nel protocollo per monitorare la fornitura in circolazione.

Le commissioni di transazione possono compensare la ricompensa del blocco?

 Ecco una breve panoramica del programma di dimezzamento di Bitcoin:

  • 2009: i premi minerari Bitcoin partono da 50 BTC per blocco

  • 28 novembre 2012: Il primo dimezzamento di Bitcoin avviene per ridurre i premi minerari a 25 BTC

  • 9 luglio 2016: Il secondo dimezzamento riduce la ricompensa di mining a 12,5 BTC

  • 2020: Il terzo dimezzamento vedrà la ricompensa scendere a 6,25 BTC.

Con questa stima, l’ultimo Bitcoin verrà estratto dopo il 64° evento dell’halving, che dovrebbe avvenire intorno al 2140. Dopo che l’ultimo Bitcoin viene estratto, i minatori si baseranno interamente sulle commissioni di transazione come mezzo di ricavi, invece della ricompensa blocco.

Mentre le commissioni di transazione sono minuscole rispetto ai premi di blocco. Tuttavia, tra dicembre 2017 e gennaio 2018, a un certo punto, la commissione media di transazione è salita a $54. Il motivo per cui questo accade è molto semplice.

Considera questo scenario. Quando la domanda aumenta, anche il numero di transazioni che vengono messe in coda nella mempool di Bitcoin aumenta. Tuttavia, i blocchi Bitcoin sono limitati da una dimensione di 1 Mb, quindi ci sono solo tante transazioni che potrebbero essere impegnate per ogni blocco. Per aggirare questo problema, i mittenti possono aumentare le loro commissioni di transazione per incentivare i minatori a concedere loro un trattamento preferenziale.

 Quindi, intorno al 2140, possiamo aspettarci che la domanda di Bitcoin salga a causa dei seguenti motivi:

  • Nessuna nuova moneta: in primo luogo, dal momento che non ci saranno più nuove monete che si iniettano sul mercato. Questo dovrebbe fondamentalmente apprezzare il valore di Bitcoin, aumentando la sua domanda complessiva. Questo è il motivo per cui il valore delle commissioni di transazione dovrebbe essere elevato.

  • Casi d’uso: non sarà fantasia immaginare che intorno a 2140, il numero dei casi d’uso per Bitcoin aumenterà notevolmente. Man mano che le persone utilizzeranno Bitcoin aumenta, anche il volume delle transazioni. Questo, a sua volta, porterà ad un aumento delle commissioni di transazione.

Cosa succederà dopo l’halving di Bitcoin?

#1 Stabilità Mining

Il primo punto da esaminare mentre si giudica l’impatto del dimezzamento è la stabilità mining del sistema. Come abbiamo già detto, i minatori svolgono un ruolo cruciale nell’ecosistema di Bitcoin. Oltre all’estrazione di nuovi blocchi e alle transazioni di aiuto, i minatori sono anche responsabili della manutenzione complessiva della rete. Questo è chiamato «hashrate».

L’Hashrate è il termine usato per descrivere la capacità computazionale di una rete. Più alto è il tasso di hashrate, più sarà la velocità e la sicurezza della rete. Al contrario, con un hashrate basso si ridurrebbe la velocità e la sicurezza della rete.

Se i minatori decidono improvvisamente di abbandonare la rete, allora potrebbe accadere:

  • La rete si congestionerà perché le transazioni non verranno elaborate in quanto nessuno estrarrà alcun blocco.

  • Una potente farm mining potrebbe utilizzare il suo tasso di hashrate per prendere il controllo della rete di Bitcoin tramite un attacco del 51%.

Quindi, tieni a mente tutto questo, se consideri che i minatori dipendono dalle ricompense dei blocchi come una delle principali fonti di reddito, come gestiscono gli eventi legati all’halving? Lasciano semplicemente la rete per tagliare le loro perdite o si uccidono per il bene della rete?

 Beh… diamo un’occhiata. Prenderemo tutti i grafici da BitInfoCharts.

2012 – Halving

bitcoin halving cryptolocalatm 2012

Allora, cos’e’ successo dopo l’evento del dimezzamento? Beh, per prima cosa, diamo un’occhiata agli effetti sull’hashrate. Entro due settimane, l’hashrate della rete è sceso da 27,61 Thash/s a 19,98 Thash/s. Tuttavia, dopo di ciò, l’hashrate è salito costantemente a 60 thash/s circa sei mesi dopo. Quindi, come puoi vedere, l’hashrate di rete alla fine è migliorato dopo una prima discesa.

bitcoin halving cryptolocalatm 2016

Ora diamo un’occhiata alla redditività dei miners. Come potete vedere, la redditività dei miners è crollata dopo il dimezzamento. Tuttavia, è riuscito a recuperare entro quattro mesi.

2016 – Halving

bitcoin halving cryptolocalatm 2016

Ora, diamo un’occhiata agli effetti dell’halving del 2016 sull’hashrate della rete. Il tasso di hashrate è sceso da 1,56 Ehash/s a 1,40 Ehash/s, ma alla fine è migliorato a 3,85 Ehash/s in sette mesi.

bitcoin halving cryptolocalatm 2016

Tuttavia, il grafico della redditività mining non dipinge in un’immagine positiva come il grafico hashrate. Come puoi vedere, è diventato significativamente meno redditizio estrarre Bitcoin dopo l’halving del 2016.

Come possono i minatori di Bitcoin rimanere redditizi?

Ci sono molti passi che i minatori possono prendere per rimanere redditizi:

  • I minatori possono optare per hardware a basso consumo energetico come Dragonmint T16 e Antminer S9. Questi ASIC offrono un’elevata potenza di elaborazione con un minor consumo energetico.

  • I minatori possono spostare le loro attività minerarie in regioni con clima freddo e elettricità a basso costo. Le zone più fredde permetteranno ai minatori di tagliare drasticamente il consumo di energia dai sistemi di raffreddamento, Alcune aziende minerarie si sono spostate in luoghi come Ulaanbaatar, Mongolia e Bratsk in Russia, dove il clima è freddo e l’elettricità è a buon mercato.

  • I minatori possono anche optare per fonti alternative di energia elettrica per contribuire ad alimentare le loro operazioni.

#2 Il prezzo del Bitcoin

bitcoin-halving-cryptolocalatm.05

Infine, la grande domanda che tutti si stanno ponendo. Il prezzo di Bitcoin aumenta effettivamente dopo l’halving? Dopo l’halving del 2012, il prezzo del BTC/USD è salito brevemente da $11 a $12 prima di catapultare a $1.038 in un solo anno. E’ un aumento del prezzo del 9.336%.

Poi, 210.000 blocchi più tardi, nel luglio 2016, Bitcoin ha attraversato un altro aumento dei prezzi. Dal 9 giugno al 9 luglio 2016, BTC/USD è salito da $576 a $650 mentre gli acquirenti hanno iniziato ad accumulare Bitcoin in previsione dell’halving. Il prezzo ha poi preso il ritmo e è salito a $2.526 precisamente un anno dopo, il 9 luglio 2017. E’ un aumento del 288,60% della valutazione.

Ecco una rapida panoramica degli effetti degli eventi del 2012 e del 2016 dimezzamento.

Bitcoin ATM by CryptoLocalATM

Quindi, mentre Bitcoin ha visto un aumento dei prezzi dopo l’halving del 2016, non è stato così sostanziale come il 2012 dimezzamento. Secondo gli esperti, questo è accaduto perché tutti nella comunità stavano molto anticipando l’halving, quindi qualsiasi azione prevista sui prezzi era già stata calcolata.

Questo è il motivo per cui non sarà sorprendente se l’azione dei prezzi di Bitcoin post l’evento del 2020 non sia così sorprendente. Quindi, diamo un’occhiata all’altro lato dell’equazione. Quali sono gli argomenti contro l’evento di questo halving che influisce sul prezzo di Bitcoin?

Cambierà il prezzo di Bitcoin?

La situazione attuale di Bitcoin è molto diversa dal 2016 e 2012. Ci sono problemi specifici che dovremo considerare per capire perché il dimezzamento potrebbe non influire così tanto sul prezzo di Bitcoin:

  • I minatori possono vendere le loro ricompense per blocchi invece di tenerne conto quando il mercato è al rialzo.

  • Bitcoin ora ha il trading di futures. Dal momento che i trader Futures non richiedono bitcoin reali per fare il loro trading, questo rende il volume di BTC estratto molto meno importante.

  • L’ammontare del volume Bitcoin estratto è minuscola rispetto al volume totale scambiato. Nel 2012 e nel 2016, il rapporto non era così distorto. Tuttavia, al giorno d’oggi, milioni di Bitcoin vengono scambiati ogni giorno. Quindi, anche se la ricompensa del blocco si riduce da 12,5 a 6,25, non farà molta differenza. Con la presenza di istituzioni nel mercato, il volume di trading di Bitcoin è più alto che mai.

L’halving Bitcoin – In Conclusione

Il dimezzamento del Bitcoin è al centro del protocollo. Pensaci. La dimezzatura assicura che mantenga la sua qualità deflazionistica. Ciò fa sì che rimanga ideologicamente opposta alla valuta fiat, che è controllata centralmente e inflazionistica per natura.

Satoshi Nakamoto aveva assicurato che anche dopo che tutti i Bitcoin sono stati estratti, la tokenomica interna continuerà a sostenere la rete. È ancora troppo presto per dire se Bitcoin seguirà effettivamente il suo precedente storico e aumenterà la sua valutazione o i nuovi fattori lo terranno fermo. Oppure NO? tu cosa ne pensi?

Da parte nostra non possiamo che aiutare la rete e offrire i nostri servizi in modo facile, veloce e sicuro e per l’evento vogliamo dedicare uno sconto a tutti i nostri affezionati followers dove sarà possibile acquistare bitcoin in contanti su  su tutte le nostre postazioni marchiate CryptoLocalATM