FRODI E TRUFFE

Questa è una piccola guida per prevenire frodi e truffe

Chiamata dalla Pubblica Amministrazione

1. I truffatori dichiareranno di essere la Pubblica Amministrazione e, nel tentativo di ottenere la loro fiducia, forniranno informazioni personali sulla vittima.

2. I truffatori dichiareranno che la vittima deve una grossa somma di denaro in tasse alla Pubblica Amministrazione.

3. I criminali dichiareranno che, nel caso in cui la vittima non dovesse pagare immediatamente tramite un qualsiasi bitcoin ATM, saranno mandati in prigione.

4. I truffatori faranno tutto il possibile per mantenere la vittima al telefono al fine di spingerli a fare la transazione.

5. Dati demografici delle vittime : anziani, immigrati recenti, giovani (studenti con scarsa conoscenza dei sistemi giuridici) e lavoratori che ricevono il pagamento in nero.

Una volta che i truffatori hanno convinto la loro vittima che sono debitori dello Stato, gli verrà inviato un codice QR tramite SMS o e-mail. Questo codice QR è l’indirizzo del portafoglio Bitcoin dei truffatori, al quale verranno inviati i bitcoin. Una volta che il codice QR è scansionato dall’ATM, la vittima convertirà i propri euro in bitcoin.

Dopo aver completato la transazione, i bitcoin verranno inviati all’indirizzo del portafoglio Bitcoin dei truffatori. Una volta che i bitcoin sono stati inviati, è impossibile recuperare i fondi; le transazioni Bitcoin sono anonime, irreversibili e praticamente non rintracciabili.

La transazione può essere visualizzata sulla blockchain, che è la registrazione pubblica decentralizzata di tutte le transazioni Bitcoin. Tuttavia, è impossibile agire solo su queste informazioni poiché le transazioni non sono collegate alle identità, ma agli indirizzi anonimi.

Questi truffatori usano l’emozione e lo stress per appannare il giudizio delle loro vittime. I truffatori faranno tutto quanto in loro potere per mantenere la vittima al telefono, il più a lungo possibile, per garantire che non provino a chiedere aiuto. Facendo pressione sulla vittima per agire immediatamente, i truffatori spesso ottengono risultati rapidamente, prima che la polizia possa essere coinvolta.

La Pubblica Amministrazione non chiederà mai il pagamento in bitcoin. Se il chiamante richiede il pagamento in bitcoin, riaggancia immediatamente e contatta le autorità. Se non sei sicuro, dillo ai truffatori sul telefono che richiamerai quando avrai un pò di tempo. Non fornire a chi ti chiama alcuna informazione personale.

Chiamata dalla Polizia

1. Convinceranno alla vittima che loro sono effettivamente la Polizia.

2. I truffatori dichiareranno di avere in custodia uno dei propri cari.

3. I criminali spiegheranno che l’unico modo per rilasciare la famiglia / l’amico è ricevere un trasferimento  di bitcoin all’indirizzo QR Bitcoin fornito come cauzione.

4. Dati demografici delle vittime: anziani, immigrati recenti, giovani (studenti con scarsa conoscenza dei sistemi giuridici) e lavoratori che ricevono pagamenti in nero.

I truffatori utilizzano la tecnologia per mascherare il loro numero di telefono effettivo; infatti risulterà come se stesse chiamando davvero la polizia. Praticamente i  truffatori cercheranno di spaventare facendo credere che sia necessario pagare una cauzione in Bitcoin per poter rendere libero quel parente/amico.

Una volta che i truffatori hanno convinto la loro vittima di pagare per il rilascio di detta persona, i truffatori invieranno il loro indirizzo di portafoglio Bitcoin sotto forma di un codice QR. Il codice QR verrà inviato tramite SMS o e-mail. Quando il codice QR viene scansionato dall’ATM, alla vittima verrà detto di depositare i propri soldi sull’atm, per convertirli in bitcoin. Una volta che i bitcoin sono stati inviati all’indirizzo QR, la transazione non può essere interrotta e/o annullata. A questo punto i truffatori o si accontentano di quanto ricevuto, oppure, inventeranno qualche scusa per convincere la vittima ad inviare ulteriori fondi all’indirizzo QR.

Assolutamente nessuna parte del governo (compresa la polizia) richiede il pagamento di cauzioni (o simili) sotto forma di bitcoin.

Se sospetti che l’individuo con cui stai parlando non sia un vero ufficiale di polizia, assicurati di chiedere il nome e il numero del tesserino. Riattacca il telefono, quindi contatta la polizia per confermare la validità dell’identità del chiamante.

In alcuni casi, i truffatori avranno una rete molto sofisticata e potrebbero persino fornire le informazioni di un vero agente di polizia. In nessun caso dovresti fornire al chiamante qualsiasi informazione personale. Informa il truffatore che collaborerai con le autorità fornendo le informazioni richieste, di persona, presso una stazione di polizia.

Proposte di lavoro online

1. La truffa delle proposte lavoro/impiego si avvantaggia di coloro che cercano lavoro.

2. A queste persone viene offerto un lavoro senza la necessità di avere un colloquio di persona con il datore di lavoro. Il lavoro di queste persone avrà l’obiettivo di ricevere denaro sul loro conto bancario personale per conto del datore di lavoro.

3. Viene quindi chiesto  di prelevare e acquistare bitcoin presso qualsiasi atm bitcoin. Questi bitcoin vengono a loro volta inviati all’indirizzo del truffatore.

4. Dati demografici delle vittime: anziani, immigrati recenti, giovani (studenti con scarsa conoscenza dei sistemi giuridici) e lavoratori che ricevono il pagamento in nero.

Il truffatore si metterà in contatto con una persona in cerca di lavoro tramite e-mail o telefonata e gli offrirà un lavoro. Se la persona in cerca di lavoro ritiene che questa offerta di lavoro sia legittima, accetterà la sua offerta e seguirà le successive istruzioni dal truffatore.

Le istruzioni coinvolgeranno una triangolazione di conti bancari, infatti, il truffatore avrà un conto bancario da lui hackerato dove inoltrerà l’importo alla vittima che ha accettato il lavoro. La vittima verrà quindi istruita a prelevare in contanti la maggior parte del denaro, scorporando una percentuale che sarà il suo guadagno. La vittima così utilizzerà i soldi prelevati per acquistare bitcoin presso un ATM Bitcoin e inviarli all’indirizzo del portafoglio del truffatore. Quando il reale titolare del conto bancario hackerto scopre del denaro mancante, lo segnaleranno alle loro autorità locali, che chiederanno alla banca di invertire la transizione. Dopo che la transizione è stata annullata, la vittima avrà un procedimento penale per truffa e avrà il proprio conto bancario in debito.

La maggior parte dei lavori richiederà una presenza fisica per un colloquio. Sii sempre scettico quando ti viene offerto un lavoro. Prestare particolare attenzione a qualsiasi lavoro che si asserisce essere “remoto” o “lavoro da casa”. Fai attenzione a qualsiasi offerta di lavoro fatta  tramite e-mail o telefonata e senza alcun colloquio. È anche molto importante non accettare mai trasferimenti di denaro da parte di qualcuno che non conosci in quanto è probabile che i fondi provengano da un conto bancario hackerato. Sicuramente un’offerta di lavoro non ti chiderà mai di ricevere denaro sul tuo conto personale per conto del tuo capo o società per poi prelevarli per comprare bitcoin. Qualsiasi lavoro facile da ottenere, con una retribuzione facile, è probabilmente troppo bello per essere vero. È sempre bene avere una buona dose di scetticismo.